FOTO AUGURI DI NATALEIL LIONS CLUB BOSCO MARENGO SANTA CROCE REALIZZA PER LA SECONDA VOLTA IL SERVICE “Buoni Spesa a favore di 100 famiglie bisognose di Alessandria”

In occasione della Serata degli Auguri di Natale, svoltasi nella suggestiva cornice del Castello di Oviglio, Il Lions Club Bosco Marengo Santa Croce ha riproposto la raccolta fondi finalizzata al Service realizzato anche lo scorso anno: “Buoni spesa a favore di 100 famiglie bisognose di Alessandria”.

I numerosi soci ed amici intervenuti hanno risposto con entusiasmo e generosità, ripetendo il successo dello scorso Natale. Sono stati infatti raccolti 5.000 Euro che daranno la possibilità di donare, con la collaborazione del Cissaca che identificherà i nuclei famigliari più bisognosi, 100 Buoni Spesa del valore di 50 Euro ciascuno.

Alla serata hanno partecipato anche il Presidente del Cissaca Mauro Buzzi, il Presidente di Circoscrizione Claudio Raiteri ed il Presidente del Lions Club di Novi Ligure Maurizio Milanese, insieme al Sindaco di Novi Rocchino Muliere.

La Presidente del Club Vittoria Gallo ha spiegato come questo service rientri nella Campagna mondiale Lions “Alleviare la fame” e come venga attuato nella nostra realtà locale, dove in questo periodo di crisi economica sono numerosi i casi di “nuova povertà”.

Ha poi ricordato che per la campagna mondiale Lions a favore dei non vedenti il Club ha fatto realizzare, in occasione della manifestazione “Abilitando” di fine Settembre, il modello tridimensionale digitale della Macchina Vasariana. In esposizione permanente presso Il Museo Vasariano di Bosco Marengo, consente la fruizione tattile di questo capolavoro ai non vedenti.

“Ringrazio tutti i presenti per la generosità dimostrata” – ha concluso Vittoria Gallo – “e gli esercenti che hanno messo a disposizione gli omaggi per la serata. Siamo riusciti, nell’ambito di una piacevole occasione di scambio di auguri in amicizia, a portare nella nostra realtà un importante aiuto per le persone più bisognose. Questo ci rende orgogliosi di essere Lions e far parte della più grande Associazione mondiale di volontariato”.

Rosalba Marenco